Ca' Pesaro

Ca' Pesaro

AFRO 1950-1970 Dall'Italia all'America e ritorno

Mostra

AFRO 1950-1970
Dall’Italia all’America e ritorno / From Italy to America and Back

Direzione scientifica di Gabriella Belli
A cura di Elisabetta Barisoni e Edith Devaney

21 aprile – 23 ottobre 2022

Venezia, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna


 

Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna nell’ambito di MUVE Contemporaneo presenta Afro 1950-1970 Dall’Italia all’America e ritorno / From Italy to America and Back, mostra dedicata a uno dei grandi protagonisti della pittura italiana del secondo Novecento.

Riconosciuto come figura centrale dell’astrattismo internazionale, Afro parte prima da Venezia e poi da Roma per portare la sua ricerca negli Stati Uniti, diventando ben presto l’artista italiano più conosciuto e apprezzato dal collezionismo americano.

L’America fu per Afro Basaldella un grande campo di prova e di incontro con la compagine della scuola di New York, Pollock, De Kooning, Gorky.
Grazie alla collaborazione con l’Archivio Afro e l’arrivo di alcuni importanti prestiti nazionali e internazionali, Ca’ Pesaro rende omaggio ad un autore ben rappresentato nelle proprie collezioni e intende riportare nuova luce sull’intenso rapporto che, nei fervidi anni Cinquanta, si è instaurato tra l’arte italiana e quella americana che viveva il nascere dell’espressionismo astratto e dell’action painting.

Attraverso 45 capolavori affiancati ad alcuni selezionati disegni e a preziosi materiali d’archivio, la Galleria Internazionale d’Arte Moderna intende presentare gli anni cruciali della produzione di Afro, quando l’artista è a stretto contatto con il mondo americano e porta a compimento la sua capacità di sviluppare un linguaggio sempre personale, che unisce l’intima assimilazione della pittura veneziana e del colore tonale alle riflessioni sul cubismo sintetico e sull’astrattismo.

La mostra include anche una piccola ma preziosa selezione delle opere di artisti legati alla vita e alla produzione di Afro negli anni della maturità, come Matta e Scialoja, insieme ai contatti con la scena artistica americana, tra cui il legame spirituale, a distanza di tempo, con Arshile Gorky e il rapporto di amicizia stretto con Willem De Kooning.

 

In collaborazione con

In partnership con

Con il sostegno di Magonza Editore